Imprenditore chi … ?

impariamo a volare …

Chi l’ha visto?

Lascia un commento

Non una, non due, non tre, bensì decine e decine di volte mi sono imbattuta nell’imprenditore che scompare

Il mio lavoro consiste nel presentare i servizi marketing alle aziende che potrebbero essere interessate ad avere un ufficio marketing in outsourcing ovvero esternalizzato: tutte le imprese, piccole, medie e grandi, hanno bisogno di comunicare il loro valore, di rendersi visibili, di attivarsi per cercare e trovare nuovi clienti. Le grandi strutture in genere sono organizzate con risorse interne; le piccole, ma anche le medie imprese del mio territorio, non hanno le competenze, le risorse e neppure il tempo per dedicarsi ad attività di marketing in modo professionale, strutturato e continuativo nel tempo. Pertanto usufruire di servizi marketing forniti dall’esterno può essere una valida alternativa.

Ebbene, il primo incontro serve a rompere il ghiaccio, ad illustrare in modo generico i servizi che potrebbero essere utilizzati dall’azienda ma soprattutto dà l’occasione all’imprenditore di parlare di marketing (o di quello che lui intende con la parola marketing …) e a me di ascoltare per cercare di capire ciò di cui ha realmente bisogno. Se ci sono interesse e disponibilità economica sufficiente per avviare una collaborazione, tornata in ufficio elaboro le informazioni raccolte, analizzo i dati a mia disposizione e preparo una bozza di progetto in linea con le caratteristiche e le necessità dell’azienda. Il secondo incontro è quello più importante per entrambi: presento all’imprenditore (e ci tengo che sia presente lui e non un sottoposto) il risultato del mio pensare, gli offro soluzioni, descrivo in modo dettagliato le attività che i miei collaboratori svolgeranno per lui, pianifico i tempi e quantifico i costi.

L’imprenditore, il decisore per eccellenza, deve solo decidere, appunto …: “Mi serve, mi convince, ce la faccio a sostenere l’investimento, riuscirò a seguire ciò che i professionisti del marketing metteranno in moto con le attività che mi propongono?”, queste sono le domande a cui egli deve rispondere … a se stesso, prima ancora che a me.

Sono chiara nell’esposizione, seria e professionale: sono disponibile a trattare e a rivedere il progetto se mi accorgo di non avere colto qualche dettaglio essenziale, l’unica cosa che pretendo, terminata la presentazione, è concordare il tempo necessario per avere una risposta, positiva o negativa che sia. E’ logico, è sensato, è semplicemente questione di buona educazione … non vi sembra?

E a questo punto, dopo il fatidico secondo o terzo incontro, succede l’imprevisto che, sempre più frequentemente, imprevisto non è più … è norma! La magia avvolge la trattativa e … puff … l’imprenditore scompare, non si fa più trovare, si nega, ignora le mail, non risponde al telefono, se risponde è solo per dire che è impegnato e che richiamerà subito nel giro di pochi minuti, …. e naturalmente non richiamerà. Magicamente riappare quando, dopo vari tentativi con il cellulare aziendale, ricorro all’anonimato del cellulare personale e allora, lo “scomparso riapparso”, imbarazzato, fa uso del suo più vasto repertorio di scuse per motivare il lungo e inappropriato silenzio …

E allora mi chiedo: di che pasta è fatta questa piccola e media imprenditoria che si nega, che non sa decidere, che pretende senza dare, che non sa rispettare il lavoro degli altri, che non dà alcun peso alla parola data, che si permette di trattare l’altro con maleducazione e sufficienza? Mi riesce difficile pensare che si tratti solo di un incidente di percorso, succede troppo spesso: temo che per molti questo sia il modo abituale di rapportarsi con gli altri.

E allora, di nuovo, inesorabilmente e tristemente viene a galla la solita insistente domanda: ma dove vogliamo andare, di che ci lamentiamo se poi noi per primi … ?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...