Imprenditore chi … ?

impariamo a volare …

Qualche parola su di me …

Lascia un commento

Ebbene sì … mi sono decisa. Dopo tante reticenze, dubbi, perplessità, ho preso il coraggio a quattro mani (due non mi sembravano sufficienti) e ho deciso di iniziare la mia esperienza di scrittura in rete!

Lavoro da molti anni, sono una professionista, un interessante percorso lungo 30 anni nel settore informatico, poi nel 2011 la decisione di cambiare tutto, proprio quando tutto stava cambiando in peggio, per iniziare un’attività autonoma di offerta servizi marketing alle piccole imprese del territorio in cui vivo da circa una decina d’anni: le Marche, regione bella dal punto di vista paesaggistico, artistico, culturale, gastronomico … e dal punto di vista imprenditoriale?

In questi anni ho parlato, incontrato, mi sono confrontata con più di 600 tra imprenditori, dirigenti, responsabili di azienda e ho collezionato tante esperienze, alcune belle, alcune così così, altre, la maggior parte temo, deludenti o quantomeno sconcertanti.

Per me, donna, torinese d’origine, milanese d’adozione, marchigiana per amore, la strada dell’affermazione professionale nel Montefeltro e nelle Marche in genere è stata tutta in salita, molto in salita. E dire che sono abituata da quand’ero piccola a scalare le montagne: ma lì si trattava delle Alpi, era già chiaro in partenza che sarebbe stata dura, 300 metri di dislivello in un’ora, passo costante, sudore, vesciche ai piedi, zaino pesante, ma alla meta si arrivava, eccome se si arrivava … e che soddisfazione da lassù guardare a valle!

Ma qui non mi aspettavo queste pendenze, sembravano colline dolci quando sono arrivata anni fa e mi sono illusa, sbagliando, di trovare il mio spazio e di fare come sempre, com’ero abituata, il mio bel cammino nel mondo del lavoro.

La vita è fatta di periodi, l’ho sempre pensato, l’ho pensato allora quando ho lasciato il caos di Milano per i luoghi dove la vita scorre a misura d’uomo (ma non di donna), e dove si impiegano venti minuti d’automobile (ventidue quando c’è traffico) per percorrere venti chilometri. Lo penso oggi quando guardo avanti e immagino per me e per i miei familiari un nuovo futuro altrove, lontano dal Montefeltro, lontano dalle Marche, … lontano dall’Italia?

Figlia adolescente, figlio un po’ più piccolo, marito coetaneo e anche le due micione di casa seguono con un po’ di apprensione gli zig zag mentali della mamma che, nonostante le avversità del momento, non si dà per vinta, non è proprio nel suo carattere, e progetta fantasticando il nuovo periodo che verrà…

Prendo spunto dagli incontri, dalle esperienze, dalle delusioni e anche dagli inganni subiti, per fortuna pochi, per fare qualche riflessione a voce alta sulla realtà lavorativa di questa parte d’Italia che non è né peggio, né meglio di tante altre ma che è quella che ho conosciuto in questi anni e che mi spinge a chiedermi, parafrasando l’esclamazione di un nostro politico oggi molto di moda: “imprenditore … imprenditore chi ??? …”

Nei prossimi articoli illustrerò qualche situazione tipo, verificatasi purtroppo troppe volte per ritenere che si tratti solo di casi isolati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...